Casa delle donne per non subire violenza

mercoledì 18 dicembre 2019

GRAZIE


Si è conclusa la XIV edizione del Festival La Violenza Illustrata - Vite in movimento, con oltre 60 eventi che hanno coinvolto più di 6000 persone.
Questo anche grazie alle 71 collaborazioni con associazioni, enti, istituzioni, singole e gruppi. Grazie a chi ha partecipato, chi ha collaborato, chi sostiene la Casa delle donne.

Ancora una volta il Festival è stata l'occasione per ribadire e dimostrare quanto siano fondamentali la prevenzione e le azioni culturali per disarmare la violenza e decostruire gli stereotipi di genere.


martedì 3 dicembre 2019

Greta e le altre. Un pianeta da salvare.

Martedì 10 dicembre, ore 17:30
Libreria Trame - Via Goito 3/C - Bologna


Greta e le altre. Un pianeta da salvare, di Fulvia Degl'Innocenti, illustrazioni di Francesca Rizzato, Settenove, 2019. 

Astrid ha spiato la ragazza da lontano per un po'. Se ne sta immobile, davanti al Parlamento svedese, infagottata in un impermeabile giallo, le lunghe trecce che le penzolano ai lati di un viso rotondo, con un'espressione seria. Con le mmani regge un cartello su cui è tracciata a grossi caratteri scritti a mano la frase: "sciopero scolastico per il clima".
Inizia così l'amicizia tra Astrid, aspirante giornalista, e Greta Thunberg, l'attivista ambientalista che in pochi mesi è riuscita ad entrare nell'immaginario di tutti come la paladina dell'ambiente. Astrid intervista Greta per il blog della scuola. Vuole saperne di più, su di lei e sulla sua storia. 

Ne dialogano con l'autrice Fulvia Degl'Innocenti: 
Simona Larghetti, Fondatrice Dynamo Velostazione e Presidente Salvaciclisti Bologna
Sveva Pollastri, Studentessa
Masha Romagnoli, Casa delle donne

Libro adatto a bambine/i dai 6 anni, anche nell'ambito di percorsi scolastici. 




LEI

Lunedì 9 dicembre, ore 21:00
Teatro Duse
Via Cartoleria 42 - Bologna


Il fenomeno della tratta delle donne ci disegna una geometria del dolore chiara: la vittima dovrà oltrepassare diversi inferni e spesso porterà con sè storie che forse mai riuscirà a cancellare. La nostra protagonista si chiama Lei, vittima di una storia violenta e a tratti marginale, simbolo di qualcosa di più articolatoe feroce: il legame tra caporalato e sfruttamento della prostituzione. Un viaggio che trae spunto da storie di ordinaria violenza, che racconta di schiavitù e sfruttamento, ma anche di ribellione e di tenacia nel voler portare a termine il proprio percorso migratorio. 

Saluti: Silvia Ottaviano, Casa delle donne. 

Ingresso gratuito

A cura di: Caracò Teatro in collaborazione con Luce narrante, Casa delle donne con il sostegno della Regione Emilia-Romagna (legge regionale 28 ottobre 2016, n.18 - Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinazna e dell'economia responsabili)

Armonie femminili.

Domenica 8 dicembre, ore 18:00
Centro Sociale Ricreativo Culturale Giorgio Costa
Via Azzo Gardino 44 - Bologna


Per il terzo anno, Il Festival La Violenza Illustrata è lieto di ospitare il concerto del Coro Per Futili motivi. Nato a Bologna nel 2016 ad opera di un gruppo di donne piene di energie accomunate da varie passioni, fra cui il canto. Il repertorio spazia tra vari generi e culture di tutto il mondo. Si costruisce così un percorso canoro per allietare le ugole di chi canta e le orecchie di chi ascolta. Con leggerezza e ironia si dà voce a storie tra il sacro e il profano passando attraverso canti d'amore, nenie e canti devozionali. 

Saluti: Luisa Losi, Casa delle donne

Interviene: Daniela Preziuso, Direttrice del Coro

Con: Daniela Preziuso (Direttrice del coro); Deborah Lenzi, Marta Serrani, Dora Vedova, Giulia Villani (Soprani); Rita Levoni Bemposti, Lucia Caso, Stephanie Chenevel, Laura Comuzzi, Erika Di Marco, Zoe Papakonstantinou, Tania Passarini (Mezzi Soprani); Silvia Manca, Lucrezia Mantovani, Silvia Mastrogregori, Veronica Mormile, Alice Restani (Contralti). 

Thinking of you.

Sabato 7 dicembre, ore 18:00
Cinema Lumiere
Via Azzo Gardino 65 - Bologna


Thinking of you (Pensando a te). Di Fitim Shala, Kosovo, 2015. 

Emozionante storia dell'installazione dell'artista Alketa Xhafa Mripa dedicata alle donne vittime di violenza durante la guerra del 1998-99 in Kosovo. Insieme a un gruppo di attiviste, Alketa ha viaggiato attraverso il paese per raccogliere cinquemila vestiti che ha poi steso al vento nello stadio di calcio della capitale, Pristina. Il film documenta la mobilitazione dell'intero paese, dalla Presidente della Repubblica alle persone comuni, muovendo le coscienze con l'intima forza dell'arte. 
Il documentario è diretto da Fitima Shala e sceneggiato da Fitim Shala e Anna di Lelllio. 

Precede la proiezione del cortometraggio Ogni giorno. Di Martina Galiè, Italia, 2018. 

Introducono: 
Maria Chiara Risoldi, Presidente Casa delle donne
Anna di Lellio, Sceneggiatrice
Lendita Haxhitasim, Ambasciatrice della Repubblica del Kosovo

Ingresso gratuito

A cura di: Casa delle donne

Landai. Poesie brevi per la libertà delle donne.


Sabato 7 dicembre, ore 17:00
Centro delle donne, Biblioteca Italiana delle Donne
Via del Piombo 5 - Bologna


A cura di: Orlando | Centro delle donne di Bologna, Biblioteca Italiana delle Donne, Gruppo Maria Gimbutas, Il mondo delle Idee. In collaborazione con Donne di Sasso, Voci della Luna, Edizioni dell'autrice, UDI.