Casa delle donne per non subire violenza

martedì 20 novembre 2018

PRESENTAZIONE LIBRO: IO SONO UNA

Giovedì 22 novembre
ore 17.30
Libreria delle Donne
Via San Felice 16 - Bologna


IO SONO UNA
di UNA

(ADD Editore, 2018)

Yorkshire, 1977. Una, autrice e protagonista di questo memoir grafico, ha dodici anni. I ragazzi della sua età ascoltano punk o ska, invece lei sta imparando a suonare con la chitarra "Mull of Kintyre" dei Wings. È quella la musica che le piace.
In quegli anni, un misterioso serial killer, detto lo Squartatore, semina il panico uccidendo una donna dopo l’altra. Il libro racconta in parallelo la vicenda personale di Una, che cerca di superare il trauma di una violenza subita, e della caccia allo Squartatore, tracciando un filo conduttore che lega insieme gli episodi di violenza alla misoginia che permea la vita nella provincia inglese.

Intervengono 
Silvia Carboni, Casa delle donne per non subire violenza
Linda Chiaramonte, Giornalista

In collaborazione con Bilbolbul Festival internazionale di fumetto e Rete Attraverso Lo Specchio.

LA VIOLENZA ASSISTITA INTRAFAMILIARE E IL SISTEMA DI PROTEZIONE

Giovedì 22 novembre
dalle 14.30 alle 17.30
Sala Marco Biagi
Quartiere Santo Stefano
Via Santo Stefano 119 - Bologna


lunedì 19 novembre 2018

PROIEZIONE FILM: ANGELS WEAR WHITE

Mercoledì 21 novembre
ore 20.00
Cinema Lumiere
Via Azzo Gardino 65 - Bologna


Angels Wear White
di Vivian Qu

2017, Cina, 107’

In una cittadina di mare, due ragazzine sono aggredite da un uomo di mezza età in un motel.
Mia, una giovane che lavora alla reception è l’unica testimone. Per paura di perdere il lavoro, tace. Nello stesso tempo la dodicenne Wen, una delle vittime, scopre che i suoi problemi sono solo cominciati. Intrappolate in un mondo che non gli offre alcuna sicurezza, Mia e Wen devono trovare la loro via di uscita. Presentato alla 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e proiettato alla Cineteca di Bologna in prima italiana, Angels Wear White è un film sulla Cina contemporanea, sulle donne e sulla giustizia. Una pellicola dalla straordinaria estetica, capace di analizzare antropologicamente le contraddizioni di un paese in grande cambiamento.
Dalle parole della regista Vivian Qu: “Questa è una storia sulle donne. Su una società che plasma le nostre precezioni e i nostri valori. Sulle scelte che ci sono permesse e sul coraggio necessario
per farne diverse. Sull’intercambiabilità dei ruoli di vittima e testimone. Sulla verità e la giustizia. E soprattutto sull’amore”.

INGRESSO GRATUITO.

Saluti —
Mariachiara Risoldi, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
Presenta —
Alessandra Gribaldo, Università degli Studi di Bologna, Casa delle donne per non subire violenza


INAUGURAZIONE MOSTRA: IL SENSO DEL CORPO

Mercoledì 21 novembre
ore 18.00
Sala esposizioni G. Cavazza
Quartiere Santo Stefano
Via Santo Stefano 119 - Bologna


La mostra raccoglie gli elaborati realizzati dalle donne native e migranti che hanno partecipato ai laboratori di esplorazione dei sensi per il benessere psicocorporeo e relazionale condotti dalla psicologa Eliana Di Tillo all’interno delle attività del Centro antiviolenza Chiama Chiama di Bologna.
I Laboratori sono stati concepiti come percorsi esperienziali di gruppo per l’esplorazione e la conoscenza dei sensi che orientano la relazione con noi stesse e con il mondo circostante.
Uno spazio per sé e per il proprio “sentire”, in cui le partecipanti, attraverso movimenti, parole e materiali differenti hanno potuto osservare, riconoscere e rielaborare sensazioni, emozioni e comportamenti.

La mostra sarà visitabile dal 21 al 28 novembre compresi.
Nelle giornate di mercoledì 21 e 28 novembre dalle ore 18 sono previste attività esperienziali rivolte al pubblico presente.

Saluti —
Masha Romagnoli, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS

Intervengono —
Loretta Michelini, Presidente Associazione MondoDonna Onlus
Rosa Amorevole, Presidente Quartiere Santo Stefano
Eliana Di Tillo, Psicologa CHIAMA chiAMA Bologna


PRESENTAZIONE LIBRO: RACCONTAMI TU

Mercoledì 21 novembre
ore 18.00
Libreria Trame
Via Goito 3/c - Bologna


Raccontami tu 
di Maristella Lippolis, 

(L’Iguana editrice, 2018)

Il romanzo delinea la storia di tre donne che fuggono da un passato insidioso, per ricostruire la propria vita su basi nuove, per riscoprirsi e diventare finalmente quello che desiderano essere. Vogliono tutt’e tre una cosa più di ogni altra: essere libere. Dal pericolo, dagli uomini violenti, dal disamore. Maturano un’idea di felicità che non è vana illusione ma la capacità, acquisita, anche se a prezzo altissimo, di capire che l’obiettivo non è essere “felici e contente”, magari perché si è incontrato un Principe Azzurro, ma la forza che trovi in te, la scelta di bastarsi, di agire una singolarità che non si nutre di isolamento, rancore, diffidenza.
Un elemento decisivo nel romanzo è la relazione tra le tre protagoniste, l’essersi riconosciute, l’essersi fidate e affidate l’una all’altra.
Capire la difficoltà dell’altra anche solo attraverso uno sguardo, una parola pronunciata sottovoce.
Altro elemento decisivo è il raccontarsi: dire di sé ad un’altra donna, come strada per capirsi; l’altra a sua volta ascoltando capirà di se stessa cose che non aveva ancora capito; e alla fine ognuna sarà in grado di aiutare l’altra, perchè in questo gioco di specchi chi guarda dal di fuori riesce a cogliere il senso di un’esistenza meglio di chi la sta vivendo.

Saluti —
Angela Romanin, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS

Intervengono —
Maristella Lippolis, Autrice
Loredana Magazzeni, Gruppo ‘98 Poesia

Letture di —
Serenella Gatti Linares, Gruppo ‘98 poesia

domenica 18 novembre 2018

INCONTRO PUBBLICO: DA PROCESSO PER STUPRO ALLA CRONACA ITALIANA CONTEMPORANEA

Martedì 20 novembre
ore19.00
Ex Convento di Santa Cristina
Via del Piombo 5 - Bologna


Incontro e dibattito con Elisa Giomi, Docente di sociologia della comunicazione e di gender e media, Università Roma Tre.
Prendendo le mosse da “Processo per stupro”, questo intervento mira a fare il punto sulla rappresentazione della violenza maschilista contro le donne nei media mainstream a 40 anni di distanza. Come sono attualmente raccontati gli autori, le vittime/sopravvissute e le cause del fenomeno dalla stampa, dai TG e dai programmi di intrattenimento?

Saluti —
Angela RomaninCasa delle donne per non subire violenza ONLUS
Giulia Sudano, Centro delle donne di Bologna

TAVOLA ROTONDA: IL LAVORO E L'AUTONOMIA DELLE DONNE

Martedì 20 novembre
ore 10.00/13.30 - 14.00/16.30
Sala Cenerini del Quartiere Saragozza
Via Pietralata 60 - Bologna